Specialisti del SorrisoCi sono eventi o occasioni particolari della nostra vita (la laurea, il matrimonio…) in cui vorremmo apparire al meglio e, anche se l’apparecchio ortodontico è uno strumento indispensabile per la risoluzione di problemi importanti come ad esempio una malocclusione dentale, può capitare in tali occasioni che la volontà di piacere e di piacersi ci porti a vederlo più come un “difetto” del nostro aspetto esteriore.

È quello che sembra leggersi tra le righe nella richiesta di Francesca, che si rivolge con un delicato quesito agli Specialisti del Sorriso.

Mi sposo il 15 Ottobre…posso eventualmente togliere l’apparecchio per due giorni, e poi rimetterlo?


Gli Specialisti del Sorriso rispondono come segue:

Dalla domanda non è chiaro se l’apparecchio è fisso o mobile.
La avvisiamo in ogni caso che la rimozione di un apparecchio fisso può essere fatta intraprendendo una terapia della durata di almeno 3 ore (rimozione dei brackets e accurata lucidatura della superficie esterna dei denti) e deve essere fatta anche una stabilizzazione estetica ed efficace per permettere che abbia luogo la “pausa” nel trattamento.
Questi processi possono comunque portare ad alcuni scompensi nel palato e nel cavo orale, con conseguenti ripercussioni sulla fonesi che può risultare più goffo.
La invitiamo a fornirci maggiori delucidazioni, o a contattare il Suo ortodontista di fiducia.
Può trovare lo Specialista in Ortodonzia  più vicino alla Sua città grazie a  questo sito.