Specialisti del SorrisoI bambini in età prescolare sono spesso soggetti a piccoli incidenti che coinvolgono gli urti contro gli spigoli. Quando i traumi riguardano i denti ed il bambino sta cambiando la dentatura decidua, possono sorgere dei dubbi, e la domanda è spesso la stessa: togliere  o no il dente da latte? La risposta degli Specialisti del Sorriso a questo caso:

Il mio bambino ha 4 anni e mezzo e quando aveva circa 20 mesi è caduto picchiando contro uno spigolo proprio sopra gli incisivi. Adesso un incisivo ha iniziato a dondolare ed all’interno, dietro al dentino, è spuntato un altro dentino, però a forma conica. Alcuni mi dicono che sarebbe da togliere quello da latte, altri invece dicono di lasciarlo stare. Cosa è meglio?

Isabella


Gli Specialisti del Sorriso spiegano che:

“Senza aver visitato il bambino non è possibile dare altro che una risposta generica. Questa risposta generica sarà che lasciando in sede un dente da latte è impossibile che la forma del relativo permanente sia compromessa, mentre per quello che riguarda la posizione non è possibile dare la stessa garanzia. Comunque l’eventuale  recupero della malposizione del permanente sarà possibile in un secondo tempo e la malposizione ipotetica non può essere scongiurata dall’estrazione del dente da latte “.