Sorridere è bello a tutte le età.
Diversamente da quanto generalmente si pensa, l’apparecchio non si porta solo da bambini: 1 paziente su 5 che si affida all’ortodontista è adulto.
Non è mai troppo tardi infatti per prendersi cura della propria salute e per prevenire l’insorgere di altre complicazioni.
Lo spostamento dei denti interessa infatti gli stessi tessuti sia nell’adulto che nel bambino.
Si affronta una terapia ortodontica da adulti
al fine di curare i difetti del sorriso provocati dal disallineamento dei denti e le problematiche funzionali, causate sempre dal disallineamento dei denti, che coinvolgono le articolazioni mandibolari e la muscolatura masticatoria.
L’obiettivo degli adulti che si sottopongono ad un trattamento di ortodonzia è quindi “correttivo”: migliorare l’estetica del proprio sorriso, l’estetica più in generale del proprio volto e la funzionalità dell’apparato masticatorio.
Nel bambino la terapia ortodontica è finalizzata a conseguire gli stessi obiettivi dell’adulto, ma anche a prevenire le deviazioni di crescita del mascellare superiore e della mandibola e i disallineamenti dentali o a scoprirli precocemente.