E’ importante instaurare un rapporto di fiducia e di collaborazione con il tuo ortodontista e seguire scrupolosamente tutto quello che lui ti consiglia di fare.
Sono molti infatti gli apparecchi che l’ortodontista può decidere di applicare ai pazienti in trattamento, ma è certo che l’apparecchio di per sé, senza un progetto, senza la guida e la supervisione dello specialista nelle varie fasi di terapia, non è sufficiente.
Per questo dall’inizio alla fine del trattamento, il paziente deve affidarsi, e fidarsi, del proprio ortodontista.
Gli apparecchi si distinguono prima di tutto in fissi e mobili. Questi vengono fissati con una leggera pressione sui denti e sulle mascelle.
E’ la complessità e serietà del problema a determinare il tipo di approccio ortodontico più efficace.
Ecco alcune prime semplici regole di base, che lui ti consiglierà di seguire, a seconda della tipologia di apparecchio applicato:

• Apparecchio ortodontico fisso
• Elastici
• Contenzione fissa
• Espansore del palato
• Placca di contenzione