L’otite è un problema piuttosto diffuso tra i bambini, e le cause si possono ricercare in diversi fattori tra cui, la conformazione della propria bocca, soprattutto quella del mascellare superiore.
Alcuni studiosi hanno evidenziato infatti una correlazione tra otite media e malocclusione, soprattutto nel caso dei bambini.

Un campione di bambini (età media 5 anni) divisi in due sottogruppi (occlusione regolare e presenza di morso crociato posteriore monolaterale) sono stati sottoposti a timpanogramma (l’esame che misura la reazione dell’orecchio medio al passaggio di un’onda sonora, risalendo così a utili informazioni sulla membrana timpanica e sugli elementi interni) ed i risultati del sottogruppo di bambini che presentavano la malocclusione hanno evidenziato come un timpanogramma irregolare fosse associato a una minore larghezza del palato, e ad altri parametri.


Una via d’uscita proposta è il trattamento con espansore palatale: questo tipo di apparecchio ortodontico può essere un valido aiuto per prevenire l’otite media, in quanto diminuirebbe la resistenza delle vie nasali al passaggio dell’aria, ridurrebbe l’altezza palatina e raddrizzerebbe il setto nasale.
Pur trattandosi di autorevoli pubblicazioni scientifiche, consigliamo di chiedere un consiglio al proprio specialista in ortodonzia di fiducia, che conosce meglio il quadro della bocca del vostro bambino.