mal di testaA volte soffriamo di mal di testa per giorni e non riusciamo a spiegarci il motivo.
È bene allora sapere che questo può dipendere dai denti, più precisamente da una loro cattiva occlusione, da un dente del giudizio mal posto, da otturazioni mal eseguite o ancora da protesi mal confezionate.
In particolare le vittime più colpite dalla cosiddetta cefalea mattutina sono coloro che soffrono di bruxismo, un fenomeno estremamente frequente in età adulta e che consiste nel digrignamento dei denti con conseguente usura continua e mancata corrispondenza delle arcate.  Questa attività parafunzionale, cioè non finalizzata ad alcuna attività fisiologica, si manifesta prevalentemente durante la notte quando invece i muscoli dovrebbero riposare. In questo modo si affaticano e diventano dolenti provocando mal di testa al risveglio.

Non c’è nulla di nuovo in tutto questo: già negli anni Trenta il dott. Costen, noto otorinolaringoiatra, aveva individuato la correlazione tra mascelle, muscoli, denti e sistema nervoso; i suoi studi sono stati con il tempo completati, giungendo alla conclusione che ronzii, fischi, sensazione di ovattamento nell’orecchio, cefalee e dolore alla cervicale, il più delle volte hanno origine dalla malocclusione dei denti.
Ecco perché in casi come questi l’intervento di medici specialisti in ortodonzia rappresenta  la soluzione più indicata per porre fine ai dolorosi mal di testa, senza dimenticare l’importanza di una diagnosi precoce che contribuisce a
evitare patologie di altro genere.