Il paradenti non è  uno strumento ortodontico pensato esclusivamente per i pazienti che portano già un apparecchio: può essere molto utile anche per bambini e ragazzi che praticano sport, sia di contatto come rugby o calcioparadenti sport bambini, sia di non-contatto come sci o ciclismo.
 Il paradenti è uno strumento protettivo (simile al byte o bite) che aiuta l’atleta ad avere una migliore postura nel campo da gioco, diminuendo lo stress muscolare cranio-cervicale. Inoltre migliora il rendimento, dato che aiuta il sistema muscolare della testa e del collo, che durante la gara  atletica è sotto massimo sforzo, a diminuire gli impulsi negativi che riceve.
Ma ha soprattutto una funzione preventiva poiché protegge i denti e la cavità orale da traumi diretti o indiretti.
Infatti è stato provato come i traumi dentali siano molto comuni nello sport, e che coinvolgano per l’83%  dei casi gli incisivi. E, secondo una ricerca Oral B, ogni anno gli sportivi subiscono oltre 200.000 lesioni alla bocca e alle mascelle.
Il paradenti può  prevenire lesioni come commozioni ed emorragie cerebrali, ma anche la perdita di coscienza, e le fratture mascellari o le lesioni al collo che possono accadere se la mandibola preme violentemente contro la mascella. E, dato che il paradenti ha il pregio di separare il tessuto molle della cavità orale dai denti, previene lacerazioni ed ecchimosi a labbra e a guance, ma anche incisivi fratturati, labbra tagliate.
È importante che il paradenti venga fatto su misura per la bocca del vostro bambino, modellandolo sul calco delle sue arcate dentali. Un ottimo motivo per contattare il vostro ortodontista di fiducia e farvi consigliare.