Specialisti del SorrisoDurante i primi tempi è difficile convivere con l’espansore palatale, una particolare tipologia di apparecchio fisso. Niente panico: per ogni trattamento ortodontico ci vuole il suo tempo, come gli Specialisti del Sorriso spiegano a Francesca.

Salve! Ho 19 anni ed ho appena messo l’espansore palatale e non riesco ad ingoiare nè la saliva nè tantomeno il cibo…e non riesco neanche a dormire, che devo fare? L’ortodontista mi ha detto che lo devo tenere per 2 mesi…non è poco!

Grazie mille.

Gentile Francesca,

l’espansore palatale è un apparecchio ortodontico un po’ ingombrante, pertanto possono essere necessari alcuni giorni affinchè la lingua si abitui. È necessario avere un po’ di pazienza, ma vedrà che in poco tempo riuscirà a parlare, deglutire e masticare con molta più facilità. Per quanto riguarda il tempo di permanenza in cavo orale, dipende dall’obiettivo che il suo ortodontista si è prefissato. Per inclinare i denti verso l’esterno possono essere sufficienti anche pochi mesi di applicazione, mentre per stabilizzare espansioni scheletriche è necessario lasciarlo in sede per più tempo. Raramente però le espansioni scheletriche si realizzano in età adulta senza il supporto della chirurgia.