Mia figlia 14 anni ha applicato da circa 6 mesi l’apparecchio ortodontico, per ora solo nell’arcata superiore. Da circa 2 mesi accusa un dolore a destra che si irradia alla tempia ed a volte a tutta la parte destra del viso arrivando sino al collo. Il medico che l’ha in cura ad oggi non mi ha dato spiegazione della possibile causa. Come posso risolvere?

Risponde lo Specialista Asio:

E’ molto difficile poter valutare l’origine dei dolori che affliggono la ragazza senza poter effettuare un’accurata visita che permetta di analizzare tutte le componenti dell’apparecchiatura e lo stato dei tessuti. L’utilizzo dell’apparecchio ortodontico fisso può generare dolori che originano dalla forza che il filo esercita sui denti dopo l’attivazione: una forza eccessiva comporta una compressione a livello dei tessuti di sostegno dei denti (legamento parodontale) che può essere controllato o riducendo l’attivazione dell’arco o, dopo consulto con l’ortodontista, mediante l’assunzione analgesici.
Un altro fattore che può scatenare dolori è dato da sovraccarichi che si possono generare durante il movimento dei denti. In alcuni casi si creano delle interferenze occlusali che portano a contatti eccessivi tra i denti e a digrignamento che, nel tempo, possono scatenare dolori che si irradiano alla muscolatura masticatoria e a quella di sostegno della testa.
Anche in questo caso è lo specialista in ortodonzia che deve fare un’accurata valutazione della situazione e mettere in atto i rimedi del caso per stabilizzare l’occlusione e risolvere la patologia dolorosa al paziente.