bimba denti latteAnche se alla nascita i denti non sono generalmente visibili, in realtà il processo di formazione dentale ha inizio sin dalle primissime settimane di vita dell’embrione.
L’eruzione dei denti avviene poi in due cicli:
• una prima dentizione decidua o da latte, con 20 denti (10 sopra e 10 sotto)
• una seconda dentizione permanente, con 32 denti
E’ importante sapere che ogni bambino ha tempi differenti, anche se è comunque possibile identificare una cronologia standard.
I denti da latte, che attorno ai 6 anni lasciano il posto a quelli permanenti, spuntano generalmente secondo questi tempi:

· 6-8 mesi: incisivi mediani inferiori
· 8-10 mesi: incisivi mediani superiori
· 9-12 mesi: incisivi laterali superiori
· 10-13 mesi: incisivi laterali inferiori
· 12-18 mesi: primi molari inferiori e superiori
· 16-24 mesi: canini inferiori e superiori
· 24-30 mesi: secondi molari inferiori e superiori

A differenza di quanto si credeva in passato, il ruolo dei denti da latte è assolutamente cruciale, tanto da un punto di vista di masticazione e quindi di digestione, che nei neonati è molto più complessa, quanto dal punto di vista della pronuncia di molte consonanti.

Inoltre il loro  sviluppo condiziona l’accrescimento cranio-facciale.
Ancor più determinante, infine, è la loro eruzione in funzione della crescita dei denti permanenti: i denti da latte fungono da “guida” per i successivi permanenti, che si sviluppano sotto quelli decidui all’interno dell’osso mascellare e mandibolare.
Se un dente da latte cade o viene estratto prima del tempo, il rischio è che condizioni la corretta e lineare eruzione della seconda dentizione.
Per questo è importante preservare la salute dei denti da latte, proteggendoli dalle carie.  No allora al consumo smoderato di cibi e bevande zuccherati e sì fin dalla nascita alla  fluoroprofilassi per rinforzare lo smalto.