L’ultima scoperta nel campo della paleontologia ha incuriosito gli ortodontisti di tutto il mondo. Uno studio della Idaho State University pubblicato su Biology Letters ha ricostruito la dentatura dell’Helicoprion, un pesce preistorico simile a uno squalo vissuto circa 270 milioni di anni fa, rivelando tutta la sua particolarità. La sua spirale di denti, infatti, aveva la forma di una sega circolare.

Per anni gli studiosi di paleontologia hanno cercato di capire il funzionamento di questa dentatura davvero unica nel regno animale, ma gli scarni resti fossili non avevano permesso di comprendere appieno la conformazione della bocca dell’Helicoprion. Oggi, però, grazie a una ricostruzione virtuale tridimensionale, gli scienziati statunitensi hanno fatto luce su questo “mistero” della paleontologia. La fila di denti di questo pesce preistorico era posta sul fondo della bocca, vicino all’articolazione posteriore della mascella, e funzionava proprio come una sega circolare, così la masticazione consisteva in un movimento rotatorio creato dalla chiusura della mandibola.

Un sistema di occlusione dentaria micidiale, non trovate?

Per approfondire: Galileonet.it – Giornale di Scienza