Abbiamo già affrontato in questo blog il tema del bruxismo, e lo strumento del bite o byte per i denti, sottolineando le cause che portano a questo disturbo, ad esempio nella connessione tra bruxismo e stress, e la recessione mondiale.

Ma se lo stress è un fattore difficilmente isolabile o eliminabile dalla vita di tutti i giorni, è però vero che si può fare qualcosa per evitare alcuni alimenti che possono peggiorare la situazione.

In testa a tutti, alcol e caffè: trattandosi di stimolanti, se presi la sera, magari poco prima di andare a coricarsi, possono sovreccitare il nostro organismo che “scarica” tutto il peso dello stress proprio sui nostri denti.


I fumatori potrebbero rinunciare a qualche sigaretta serale, dato che anche il tabacco contribuisce a mettere in tensione il nostro corpo.

Infine, anche gli appassionati di gomme americane e caramelle gommose sono invitati a regolarne il consumo: l’azione di masticare, magari nervosamente e a livello inconscio la caramella nella bocca può far peggiorare il bruxismo, perché rinforza il gesto masticatorio associandolo ad un momento di stress, noia o tensione.

Si tratta di piccole accortezze che possono però risultare un valido memo da tenere in mente, e che possono aiutare alcune terapie specifiche come l’utilizzo di un bite dentale, meglio se modellato sul calco delle proprie arcate dentali.