Per tutti i sassofonisti affermati o per i suonatori di strumenti a fiato in erba, affrontare una cura dal proprio ortodontista e portare per un certo periodo di tempo l’apparecchio ortodontico fisso può causare dei disagi nel regolare svolgimento di lezioni, esercitazioni e saggi.

La prima considerazione  che gli Specialisti del Sorriso danno è che è necessaria un po’ di  pazienza per abituarsi all’ingombro che i brackets ed i fili metallici occupano all’interno della bocca.

Se durante gli esercizi il paziente riscontra maggiore salivazione, o se le labbra si seccano, è preferibile bere acqua piuttosto che scegliere invitanti bevande gassate: gli zuccheri ed i coloranti danneggiano lo smalto dei denti.

Infine, attenzione alle ferite e ai piccoli tagli che possono causare i bracket metallici: esistono in commercio specifiche protezioni in cera per proteggere la vostra mucosa orale da tagli e la vostra bocca da screpolature.
Consultate infine lo specialista in ortodonzia  ed il vostro insegnante per verificare se c’è la possibilità di procedere con l’inserimento dell’apparecchio ortodontico fisso in due periodi differenti per l’arcata superiore e per quella inferiore: l’intervallo di tempo vi permetterà di abituarvi alle sensazioni e agli ingombri dei bracket e dei fili.