A cosa serve:
Questa apparecchiatura consente di allineare progressivamente i tuoi denti in maniera invisibile.
E’ costituita da alcune piastrine metalliche (brackets) incollate alla superficie interna dei denti e da un filo (arco ortodontico) anche esso metallico che li unisce. I brackets sono legati all’arco ortodontico mediante delle legature che possono essere metalliche o elastiche. In alcuni casi i brackets sono attaccati ai denti posteriori mediante degli anelli metallici dette bande. La sostituzione e l’adattamento progressivo degli archi consentono di realizzare i movimenti dentali programmati dall’ortodontista fino al raggiungimento del risultato finale.

Informazioni utili:

– Pulire i denti dopo ogni pasto assicurandosi che non rimangano dei residui tra l’apparecchio e i denti secondo le indicazioni del tuo ortodontista. Se necessario eseguire delle sedute periodiche di igiene orale.
– Dopo il posizionamento dell’apparecchiatura ci potrebbe essere qualche difficoltà a parlare e a mangiare. E’ normale e dopo un periodo di adattamento individuale (3-7 giorni) questi problemi passano.
– Evitare i cibi troppo duri che potrebbero causare il distacco dei brackets. Nel caso in cui si dovesse realizzare questa condizione conservare accuratamente la parte staccata e consegnarla all’ortodontista al controllo successivo.
– Il distacco di un pezzo dell’apparecchiatura potrebbe causare fastidio o lacerazioni alla lingua. In tal caso chiamare l’ortodontista e chiedere una visita il prima possibile.
– Dopo il posizionamento e dopo ogni appuntamento l’apparecchio potrebbe rendere i tuoi denti dolenti. E’ normale e questa sensazione scomparirà nell’arco di qualche giorno.
– Durante la terapia uno o più denti potrebbero diventare mobili: non ti preoccupare, alla fine del trattamento i denti torneranno ad essere saldi.

Per ogni dubbio o chiarimento contatta il tuo ortodontista.

 

downloadScarica questa scheda ortodontica:

Apparecchiatura linguale